venerdì 23 marzo 2012

La vittoria di Porro

Ieri la Giunta di Confindustria ha indicato Giorgio Squinzi come nuovo Presidente.

Squinzi è stato eletto con molti meno voti di quanto si attendeva e di quanto la stampa velinava.

Ci sono due problemi principali:
  1. non ha raggiunto (sia pure di un voto) la maggioranza della Giunta
  2. in giunta si vota per testa, non vengono pesati. Sia pure a voto segreto è abbastanza risaputo che Squinzi è passato con molti voti del sud. In assemblea i voti si "pesano" e in caso di scontro duro duro (al quale non credo) ci potrebbero essere delle sorprese. Visto che alcune aree che hanno appoggiato Bombassei sono molto più "pesanti"
Certamente nel prossimo periodo si cercherà un accordo, le squadre sono già all'opera.
Poi spero Confindustria saprà rigenerarsi e marciare compatta dietro al Presidente, come è sempre successo.

Io mi immaginavo una cosa di questo genere, è il grande difetto dell'attuale Presidente quello di non fare squadra e non costruire la successione.

E visto chi ha fatto la campagna elettorale e si era reso garante dei numeri in Giunta, chi sa un po' di cose Confindustriali capisce che quello nel titolo non è un errore di battitura ma una battuta.

1 commento:

Francesco Cuccuini ha detto...

[..] è il grande difetto dell'attuale Presidente quello di non fare squadra e non costruire la successione. [..]

Chi é il Direttore Generale in Confindustria?
Galli, Galli ...Giancarlo?
No.

Ho dovuto controllare su Google.

A proposito di squadra.
Saluti