domenica 1 novembre 2009

Previsioni


Leggo questa notizia e mi viene in mente una cosa.
Nell'ultimo periodo ho passato parecchio tempo in meridione (per lavoro).

Un mio contatto là, che gira molto quelle zone, mi ha detto che secondo quello che dicono molti il governo cadrà.

Pare che stia colpendo molto duramente le organizzazioni criminali.
E che queste si stiano dando da fare per "difendersi".

Un paio di considerazioni: fosse vero mal si coniugherebbe con la diceria di Berlusconi mafioso.
E fosse vero siamo messi male se la criminalità organizzata è più potente della opposizione (c'è?) e in grado di fare cadere il governo.

Vedremo. Fosse vero, soprattutto il come cadrà sarà interessante.
Potrebbe sempre cadere per una fronda interna di eletti là.

10 commenti:

Stefano ha detto...

Secondo me in Italia c'è sempre qualcuno che vuol dare a intendere di sapere cosa si muove dietro le quinte. L'ultima che ho sentito riguarda l'imminente arresto di Formigoni("ma mi raccomando, non dirlo a nessuno").
Quanto alla possibile rivolta di eletti del Pdl vicini a certi ambienti, beh...è il prezzo del consenso a tutti i costi. E vale anche per il PD.

Anonimo ha detto...

....a me viene da dire : "ma che amici frequenti ?" ....hi ...hi...

Anonimo ha detto...

La mafia è inc.. perchè il governo (su pressione leghista) ha cuccato tutti i fondi "Fas" per lo sviluppo del mezzogiorno deviandoli ad altri finalità (terremoto, alluvioni, varie ed eventuali).
Han provato a tenerli buoni col ponte e la banca del sud, ma in realtà per ora non arriva un soldo, altro che lotta alla criminalità..
Marco

L'imprenditore ha detto...

@stefano
l'ho venduta chiaramente più come "voce" (indicativa però a mio parere di un certo clima) che come notizia.

@anonimo
frequento anche meridionali.
E' così grave? Sai com'è uno cerca di vendere dove si vende.

@Marco
il ragionamento è a mio parere contorto.
La Lega combatte la mafia togliendogli i soldi ma non con uno dei suoi uomini di punta al ministero dell'interno?
Che poi quello di far girare meno soldi in appalti sia uno dei metodi può anche darsi.
Però di arresti ne fanno.
Sarò io che non vedo la dietrologia.

Anonimo ha detto...

Grazie per la risposta.
Il mio ragionamento più completo è un pò questo: nell'attuale allenaza di governo mi pareva ci fosse un equilibrio impossibile tra la lega ed il movimento di Lombardo; un pò come il centrosinistra che univa, per usare un luogo comune, Luxuria e Mastella.
Su questo punto pensavo che il governo avrebbe giocoforza sofferto. Ora, il Berluska, complice la crisi è stato "costretto" ad appoggiarsi di più alla lega ed al suo bacino elettorale, scontentando di conseguenza il sud. Io agli arresti credo sempre poco, sia di Maroni che di altri, poi sarei ben lieto di sbagliarmi e vedere che lo stato vuole veramente combattere la mala..
Penso quindi che senza la crisi avremmo continuato a veder andare a braccetto Bossi e Lombardo ognuno a coltivare il proprio parco voti, perchè no anche malavitoso..
Comunque il tuo gossip è centrato, vedo che il Silvio parla già di cadute del governo..
chissà, se è la mafia a volerne la caduta a pensar male il prossimo premier porterà la coppola ed avrà i baffi ;)
Marco

Anonimo ha detto...

EVERGLADES E ARRESTI

Immaginate una palude infestata dalle zanzare.

Dopo averne schiacciata una, cosa dovremmo pensare?

Che siamo sulla buona strada: continuando così, un giorno di zanzare non ce ne saranno più!?

Mi pare del tutto improbabile.

O si prosciuga la palude (cioè, si eliminano le CAUSE del problema). Oppure é inutile sprecare energie.

Anton

L'imprenditore ha detto...

@anton
mi piace l'immagine delle zanzare, e sono d'accordo.

Ciò non toglie che quando hai una zanzara addosso combatti la tua piccola guerra e le fai fuori.
Anche una per volta. Sempre meglio che stare lì e farsi mordere.

Anonimo ha detto...

è n'à strunzata.....il "ministro" in effetti c'è ma non è con lui che passano i provvedimenti piu' importanti....seguite bene la politica pure.

l'imprenditore del sud

Anonimo ha detto...

Sono chiaramente d´accordo che bisogna fare qualcosa. L´enfasi era sulla necessitá di fare qualcosa che funzioni.

Criminalità e degrado socio-economico costituiscono un circolo vizioso. Se il meccanismo non viene interrotto, il problema si aggrava. Prima o poi, si arriva ad un punto di rottura.

Ha letto le testimonianze dei giovani che Repubblica ha raccolto in questi giorni?

Saluti,
Anton

Anonimo ha detto...

La mafia dovrebbe fare un monumento alto 100 metri al Berlusca. Vieta le intercettazioni, indebolisce la magistratura, piazza pregiudicati (parlamentari condannati nei 3 gradi di giudizio) in Parlamento, fa alleanze con politici in odore di mafia (Cosaentino, Dell'Utri, ecc.). Ha pure tentato in passato di depotenziare la legge Pio-La Torre (quella che sequestra i beni ai mafiosi). Sono i suoi giornali (Libero, il Giornale) a screditare Roberto Saviano e altre persone impegnate. In più il Ponte sullo Stretto di Messina (che nessuno vuole)...

Sembrava che arrestato Provenzano fosse stata arrestata tutta la mafia in Sicilia (come per Saddam: dicevano, tolto lui, la guerra è finita). Invece fatto fuori un mafioso se ne fa un altro.