martedì 30 novembre 2010

E guerra sia

Oggi strade modello 77, polizia, studenti, risse ecc.

Mi piacerebbe sapere quanti di quelli che manifestano (e appoggiano) hanno letto bene il decreto e ne hanno studiato le conseguenze.
Io non ne so nulla.

So che persone che stimo e considero intelligenti dicono che è perfino timido ed è solo un piccolo passo.
E che tutti i rapporti che ho avuto con l'università (da imprenditore) mi fanno stimare veramente poco (nella media, al solito ci sono le eccezioni) professori e rettori.
E non ho molti dubbi che cercheranno in tutti i modi di difendere i loro privilegi.

E allora io sono con il governo.

2 commenti:

Account ha detto...

Quanti hanno letto il decreto e studiate le conseguenze? Studiare?
Quel giorno c'era sciopero...

duca ha detto...

Io ho lavorato tanto con l'Università e conosciuto decine di Prof, almeno 5 presidi di facoltà e 2 Rettori, anzi 3.
Sul mio blog ho scritto spesso dell'Università e qundi non mi dilungo. Qui racconto solo una storiella che mi ha raccontato un Preside di Facoltà a cena:
"2 Presidi si incontrano e il primo chiede all'altro: sai come si fa a capire il potere di un preside di facoltà? L'altro: si, in base a quanti suoi assistenti diventano professori.
Il primo: No..... quanti assistenti ignoranti fa diventare professori."
Giuro, me l'ha raccontata un Preside.
Confermo il Governo ha straragione, anzi bisognerebbe essere molto più duri e tagliare di peso alcune sedi e facoltà.

2 parole infine sui ricercatori:
Quasi nessuno fa ricerca vera, solo didattica e poi sono i GhoshWriter dei loro Prof. In pratica sono i portaborse dei prof e sono collegati a loro a filo doppio, per questo protestano.
Vuoi la controprova: quanti figli e nipoti di Prof sono prof. ricercatori etc.... Una Marea C'è una vera cooptazione.... L'Università è la prima vergogna dell'Italia, altro che ricerca. I cervelli se ne vanno all'estero non per carenze di soldi, ma perchè odiano fare i portaborse ai Baroni.