sabato 1 dicembre 2007

Occorre essere paranoici

In azienda bisogna essere paranoici.
Il momento più pericoloso è quando le cose vano bene, magari molto bene.

La tensione comincia a calare e il cliente invece che il il centro di tutto comincia ad essere visto come un rompiscatole che ha un sacco di pretese, con noi, che siamo così bravi a fare il nostro lavoro.

Allo stesso tempo l'ego dell'imprenditore/manager comincia ad ampliarsi in modo sconsiderato andando a coprire lo scibile umano terraqueo.

Allora comincia a costruire una sede assolutamente sproporzionata all'azienda impegnando gran parte dei soldini accumulati o che arriveranno in questa impresa (sindrome della statua a cavallo). Peccato che spesso i piani di crescita rallentano e la statua diventa il macigno che tira a fondo il tutto.

oppure a scelta, siccome sono bravo e molto più furbo degli altri (anche solleticato da qualche organizzazione in vista di laute commissioni) faccio una bella acquisizione. Tanto vanno male perché quello lì non è mica capace, ma se la gestiamo noi...
Peccato che ciò che vale nella mia azienda è valido per la mia (ambiente, personale, clima aziendale ecc) ma non è detto che valga anche in altre.

Certo, ci sono anche quelli di grande successo che riescono in queste imprese, ma moltissimi che proprio su queste cose cadono.

Allora bisogna essere paranoici e quando va bene cercare di capire da dove arriverà (perché arriverà di certo) la prossima botta. E prepararsi a difendersi.

4 commenti:

Gae ha detto...

Caspita, dici il vero. Non solo per le mega imprese, ma anche per le piccole attività individuali... mi riconosco un po' in quello che hai scritto...

Anonimo ha detto...

Grande! In questo post e' racchiusa tutta la tua esperienza e saggezza.

Io, istintivamente ho sempre pensato lo stesso... dimenticando pero' un particolare importante: godersi il presente senza fantasticare, ne' fare piani di conquiste imperiali... solo e semplicemente sedersi almeno un minuto per godersi il presente ed ammirare quanto di buono si e' prodotto. Mai fatto... ed il tempo passa:-(

ciao
buddy

Anonimo ha detto...

Non si può che essere d'accordo, ben detto.
Ma più che paranoici direi concreti e modesti, che mi sembra siano le cose che si rischiano più di perdere.
Oltre che la soddisfazione intrinseca del lavoro ben fatto, perlomeno qui da noi...
Ciao Max

prime ha detto...

E' da tanto tempo che ti leggo, e questa è la + grande verità che tu abbia mai detto.

Compliments Mister Bruce !

:-)