venerdì 7 agosto 2009

Comunicazione finanziaria

Sapete che una delle mie manie è la comunicazione finanziaria.

Questa è la relazione sulla gestione di una società che fattura quasi 10 milioni di Euro (e guadagna bene come vedete)

La Nostra società è impegnata sin dalla sua costituzione, avvenuta nel xxxx, nel settore della fabbricazione di attrezzature per XXXX. Nel corso dell’esercizio chiuso al 31.12.2007 l’Organo Amministrativo è stato impegnato a sviluppare ulteriormente la produzione e la distribuzione del prodotto sul mercato nazionale ed estero, rafforzando la rete di vendita. Si è cercato di ottimizzare la produzione sfruttando al meglio le risorse umane e tecnologiche presenti in azienda, per far fronte alla concorrenza straniera sempre più penetrante.
I risultati ottenuti in questi ultimi anni sono stati soddisfacenti e hanno visto un costante aumento del fatturato e un notevole incremento dell’utile dell’esercizio.
L’Organo Amministrativo informa i Signori Soci che la società ha proceduto all’adozione del Documento Programmatico sulla Sicurezza dei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 196 del 30 giugno 2003.
In osservanza alle disposizioni di cui all’Art. 2428 C.C. si precisa, inoltre, quanto segue:
ATTIVITA’ DI RICERCA, SVILUPPO
La società non ha eseguito nel corso dell’esercizio chiuso al 31.12.2007 alcuna attività di ricerca e sviluppo.
ANDAMENTO DELLE PARTECIPATE
La società non detiene alcuna partecipazione in imprese controllate e collegate, ne è sottoposta al controllo di altre imprese.
AZIONI PROPRIE E QUOTE POSSEDUTE TRANSAZIONI CON IMPRESE CONTROLLATE, COLLEGATE, CONTROLLANTI E IMPRESE SOTTOPOSTE AL CONTROLLO DI QUESTE ULTIME
La società non possiede alla data del 31.12.2007 (data di fine periodo) proprie quote, nè azioni o quote di società controllanti. Né ne ha possedute o movimentate nel corso dell’esercizo 2007.
Nulla pertanto da rilevare ai fini dell’art. 2428 comma 2 punti 3 e 4 del C.C.
FATTI DI RILIEVO AVVENUTI DOPO LA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO
Dopo la chiusura dell'esercizio non si sono verificati fatti di rilievo che possono modificare la situazione patrimoniale e finanziaria della società risultante dal bilancio sottoposto all'approvazione dell'assemblea dei soci.
EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
I primi mesi del 2008 mostrano un buon andamento dell’attività sociale.
CONCLUSIONI
La Società XXXX chiude l’esercizio 2007 con un utile di € 742.000.
Si propone, pertanto, che l’utile conseguito sia accantonato a riserva statutaria, in quanto la riserva
legale ha raggiunto il 20% del Capitale Sociale.
Reputando che questo bilancio meriti la Vostra approvazione, Vi ringraziamo per la fiducia
accordataci.
II Presidente

Secondo voi si capisce come va (utile a parte) e cosa fa o farà?
E' vero che guadagnano, e quello che conta è quello, ma è la classica relazione che sostituite le XXX va bene per chiunque.
Che impressione avreste se foste un bancario seduto all'ufficio fidi che l'azienda non la conosce?

Per la cronaca la mia è di 7 pagine belle fitte e con circa una decina di capitoli.

15 commenti:

bragiu ha detto...

Analizzo diversi bilanci e comunicazioni finanziare per investire. Questa non sa di niente. Concordo con il tuo punto di vista. Inoltre non indica nulla sull'andamento futuro... solo un generico "va tutto bene". Bocciata.

La Valigia Delle Idee ha detto...

D'accordo che non va bene, da bocciare. Ma la domanda è: che senso ha? A cosa & chi serve? A rispettare un obbligo? Anche come fornitore vorrei sapere di più: è la classica relazione che secondo chi l'ha scritta può essere presentata per garantire pagamenti, fidi etc., ma che non garantisce alcunchè.

bragiu ha detto...

Secondo me è un template usato solo per adempiere ad un obbligo.

L'imprenditore ha detto...

Infatti vedo che siete d'accordo con me.

Ci lamentiamo tanto delle banche ma poi siamo i primi a non essere trasparenti.

bragiu ha detto...

Qualcuno ha mai visto le relazioni di bilancio made in USA? :)

La Valigia Delle Idee ha detto...

bragiu io si :)vorrei, oltre le maggiori informazioni, anche correttezza, trasparenza ed onestà. Ci sono relazioni che abbondano di parole ma non di fatti.

L'imprenditore ha detto...

@bragiu

non ho mai visto bilanci USA quotate a parte.

bragiu ha detto...

Intendevo proprio quotate.

Per quanto riguarda correttezza e trasparenza il discorso si allunga di molto :) toccando il politico :| :)

La Valigia Delle Idee ha detto...

bragiu: conosco il SOX, i limiti DOA perchè lo devo applicare anche solo per telefonare !
Io mi riferivo ad una trasparenza / correttezza di valori e contenuti, non solo quindi legale.

bragiu ha detto...

Avevo inteso proprio quello :)
Tornando al caso in questione. Avete notato i zero investimenti in R&D?

L'imprenditore ha detto...

@bragiu
che poi avendo lo sviluppo prodotti R&D ne fanno (purtroppo, è un concorrente...) ma come fanno molti per non evidenziarla, capitalizzarla e pagarci le tasse dicono di no.

E' per quello che sostengo che la R&D in Italia è sottostimata.

bragiu ha detto...

Lo credo, anche perchè senza R&D molte aziende sparirebbero all'istante. Quello che volevo puntualizzare e': Io dirigente di banca che valuto l'azienda, non sarei propenso a concedere fid(o)ucia a chi investe? La risposta è si, a maggior ragione sapendo che chi investe e lo dichiara viene tassato maggiormente. Però .. io non ragiono da imprenditore non avendolo mai fatto se non per me stesso e quindi ho un metro di valutazione non reale. Mi piacerebbe pensarla così, associato al fatto che, in un futuro non troppo lontano, chi investe in R&D sia trattato se non meglio almeno alla pari di chi non lo fa.

Zener1992 ha detto...

questa relazione è simbolo di un lavoro fatto senza passione e colore.
Capita
probabilmente se è vero che guadagnano bene non gli interessererà più di tanto esternalizzare ed esplicitare i loro numeri, attese, eventi ecc...finchè i numeri vanno bene - magari più per una questione di inerzia ambientale - cosa gliene frega dell'esterno e relativa comunicazione?
comunque sia il classico lavoro da copia incolla.

Zener1992 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Guadagna bene?

Quanto riportato, secondo me, non fornisce elementi per trarre conclusioni.

Il reddito contabile é soggetto a parecchia discrezionalitá. Non vi sono elementi per verificare i presupposti adottati per il calcolo.

Anche presumendo che il reddito contabile indicato rispecchi quello economico, non é possibile determinare il livello di remunerazione del capitale investito.

Questa valutazione, poi, ha senso se vista nel contesto in cui la ditta opera ed opererá. Se l´investimento deve durare anni, é necessario farsi un´idea delle dinamiche economiche del settore.

L´analisi é complessa quando si ha accesso a dati completi. È impossibile in loro assenza. Almeno, questo é il mio parere.