lunedì 17 marzo 2008

Censori

Colaninno: premiamo chi è leale col fisco Corriere della Sera

Si sa, non amo molto certi tipi di censori.

Matteo è un bravo ragazzo, ma io se i miei compagni di avventura fino a poco fa fossero stati questi sull'argomento stenderei un velo pietoso...
Se poi avete voglia di leggere un po' di storie bresciane (NB trovato su internet, responsabilità di chi l'ha scritto).

2 commenti:

prime ha detto...

Una uscita del genere da un bravo ragazzo non ce la saremmo aspettata.

Speriamo non abbia anche lui imparato troppo presto a fare il politico invece che a fare l'impr ... pardon, il finanziere.

;-)

Anonimo ha detto...

dopo averlo visto stasera a ballarò.... debbo dire che ci mancava... ne avevamo bisogno e lui lo fa solo per dovere.. x il bene del nostro paese.... spero che cominci a girare con la scorta... xchè se lo incrocio in scooter faccio in fretta a spataccarlo su un marciapiede:-)
cmq almeno ha fatto capire di che pasta è fatto... un altro dei nostri grandi megaindustriali... quelli delle perdite pubbliche e dei profitti privati.. quelli fantastici dell'aiuto di stato giusto... la banda bassotti dei vari lucaluca.. della valle... ecc ecc.. quelli che hanno le società in lussemburgo x eludere la tassazione nostrana e poi fanno la morale a me che magno colla e segatura tutto il dì... che schifo... poi quando mi ha chiarito che chi opera solo sul mercato interno merita di morire di tasse e che bisogna abbassare le tasse solo a chi investe in innovazione(cosa?)e si proietta sui mercati esteri.. dopo aver reso indeducibili varie cose tra qui gli interessi... beh... ho avuto un conato.. ho capito perchè l'hanno lanciato in politica... è un cretino arricchito che fa il frocio col culo altrui... come tutti i politici!
bye
bol

scusate la finezza:-)))