domenica 13 agosto 2006

Musica

Dopo le letture un pò di musica.

il disco che mi è piaciuto di più tra quelli presi ultimamente:
Drive by Truckers - A blessing and a curse
Bello schitarramento, bel mix di rock sudista e americano, buona voce.
Come un milione di altri dischi, eppure questo ha quel qualcosa in più che lo fa emergere dalla massa. Qualcosa probabilmente indefinito ma importante.

Altri acquisti del periodo in ordine sparso
Tom Verlaine - Around / Songs and other things
Dai tempi dei Television seguo Tom Verlaine con affetto, negli alti e bassi della sua carriera.
Adesso pubblica due dischi contemporaneamente.
Uno strumentale (Around) e uno anche cantato.
Quello strumentale è decisamente per appassionati e per chi non conosce Verlaine potrebbe essere decisamente troppo, Songs and other things è più godibile.
A me piacciono ma consiglio un preascolto prima dell'acquisto.
Se non l'avete mai sentito ascoltate Marquee Moon.

James Luther Dickinson - Jungle Jim
Quanti ne ho di dischi così? Quanti ne escono tutti gli anni?
Tanti.
Eppure perchè non premiare uno che ha il coraggio di scrivere sulla copertina "the greatest album on earth" :-) ?
La dimostrazione di come dopo 50 anni di blues, cajun e country si possono ancora fare dei dischi freschi e piacevoli. Naturalmente per appassionati.
Ma nel mio lettore CD c'è rimasto parecchio.

Los Lobos
- Acustic en vivo
I lupi di Cesar Rosas ritornano alla tradizione, chitarre acustiche e Messico.
Vi piace il messico? Lontano anni luce dalle prove rock dei Lobos. Si inserisce nel filone del ritorno alla tradizione percosro da molti nell'ultimo periodo.

Willie Nile - Streets of new york
Uno dei grandi rocker sconosciuti ai più ritorna con un ottimo album. Essere amato e stimato dai colleghi non basta ad avere successo.
Neppure fare ottimi album di rock come questo.

Pearl Jam - Pearl jam
Dai grandissimi ci si aspetta sempre moltissimo. Allora produrre un buon album non basta.
questo sarebbe un ottimo album per chiunque, quasi tutti si leccherebbero le dita. Ma i Pearl Jam non sono chiunque.
Bello, ma per me soffrono della sindrome del fuoriclasse, mi aspetto sempre cose fantastiche.
In arrivo in Settembre Live in Italia. Per mia colpa non li ho mai visti. Sarà la volta buona.

Neil Young - Living with war
Si è improvvisamente scoperto anti-Bush. Contro la guerra lo è sempre stato.
In pochi giorni è entrato in studio e ha inciso questo disco ruvido, rock e incazzato come non ne faceva da un pò.
Niente di eccezionale, un pò troppo improvvisato come scrittura (il sound è quello elettrico tipo Crazy Horse).

1 commento:

LL ha detto...

ma ti pagano x queste recensioni pubblicitarie? ;-)))

cmq grande cultura musicale e ottimi gusti, approvo in pieno.
io è un sacco ke nn prendo un cd, ora come ora sarei attirato dall'ultimo lavoro di skin (ex leader degli skunk anansie).
poi sicuramente placebo.

ciao