martedì 3 maggio 2011

Certezza del diritto

Come noto la FIOM ha promosso diverse cause riguardanti l'applicazione del contratto separato metalmeccanici del 2009.

Tribunale di Torino (almeno fossero due tribunali diversi).

Una sentenza a favore della FIOM.

Una sentenza a favore dell'azienda.

I team legali e i comportamenti sono uguali.

C'è bisogno di commentare oltre a mettersi a piangere?

2 commenti:

francesco ha detto...

Ma mica è una cosa che succede solo in Italia.

L'imprenditore ha detto...

Per le mie (scarserrime) competenze giuridiche in molti posti di diritto anglosassone ci si basa molto sulla "common law" cioè valgono le sentenze precedenti.

In questo caso essendo una situazione politica e non di sostanza (cambia solo la retribuzione e la giudice di Modena ha detto di applicare il contratto vecchio ma con la retribuzione aggiornata) il dubbio assale forte forte.

Mi piacerebbe vedere se i risultati della giustizia sul lavoro all'estero sono quasi a senso unico come da noi.
Ad esempio che io ricordi il reintegro esiste solo da noi, all'estero si dan dei bei soldini, magari tanti ma soldini.
Oltre naturalmente a non avere l'articolo 18 ma regole chiare sui rimborsi spettanti in caso di licenziamento.