mercoledì 18 marzo 2009

Siamo dei mentecatti

Altro che soldi veri.

Leggere che la Sace garantirà i crediti verso la pubblica amministrazione mi fa rizzare il pelo.
Cos'è, adesso una partecipata dello Stato fa business (perché sicuramente si pagherà) garantendo i debiti dello Stato?
Ma uno Stato serio li paga i debiti, non li garantisce!

E forse sono io che non capisco (o forse capisco fin troppo bene) ma istituire un "fondo di garanzia" non significa tirar fuori i soldi, ma accantonarli.
Solo sulle insolvenze i soldi diventeranno vere spese. E se si usano i Confidi le insolvenze sono sempre a livelli molto bassi.
Oltretutto sui Confidi restano i problemi di inquadramento dei fondi nei patrimoni o fuori (cose tecniche che sarebbe lungo spiegare)

E per l'unica cosa che sarebbe stata veramente interessante ed utile (insieme ad una nuova Tremonti, che tramonta avendola chiesta Bersani) cioè la detassazione degli utili lasciati in azienda buio totale.
Cari Presidenti (Morandini & Marcegaglia) abbiamo portato a casa qualcosa, ma del tutto insufficiente.

4 commenti:

Dottore Commercialista Milano ha detto...

cose tecniche che sarebbe lungo spiegare....

a memoria il governo aveva detto che avrebbe risolto alcuni problemi potenziando le garanzie dei confidi (tipo, non importi)..

comunque andiamo avanti così... promettendo..promettendo.

sempre più deluso da confindustria.

L'imprenditore ha detto...

il vero, grandissimo, problema, è che mettendo così tanti soldi nel giro dei Confidi i nostri amati politici vorrebbero anche metterci il naso.
Facendo quindi crollare la bontà dell'idea originaria della mutua solidarietà (perché quella è l'idea essendo consorzi) ed introducendo pericolosissime derive

Non invidio la Marcegaglia, non è un periodo facile per gestire i rapporti con la politica. non che lo sia normalmente ma adesso è un disastro.

So per certo che tutti sono lì a chiedere, anche le varie anime di confindustria. E che c'è un gioco al massacro anche tra i ministri.
Non a caso il Berluska ha avocato a se la gestione della crisi e dei relativi soldi.

woman ha detto...

Domattina la nostra territoriale ha voluto un appuntamento con me per avere una visione reale del settore... mi considerano "la bocca della verita' "...
ma gli chiedero' se con l'iscrizione 2009 offriranno agli associati anche una sfera di cristallo...

Suarez (dal Blog) ha detto...

Lo sai meglio di me che in giro non c'è un centesimo che sia uno, le casse (dello stato) sono vuote e sempre piu' provate, l'unico forziere rimasto intatto (la cassa depositi e prestiti) e' stata o sta per essere lanciata nel giro dei fondi sovrani (e mi viene da sorridere pensando ai buoni postali della nonna, che fine faranno?), cosa accadra' non si puo' sapere.

Certo dalla confindustria mi sarei aspettato maggiore coraggio e minore subalternità (psicologica, politica...)