lunedì 7 gennaio 2008

Due Italie

Chi scrive non è un leghista, anzi, molte delle loro istanze non mi hanno mai trovato d'accordo.
Considero da sempre il meridione uno spreco, in quanto risorsa non utilizzata, del nostro paese.
Siamo stati incapaci di farlo diventare il posto di vacanza (come ha fatto con certe aree la Spagna per parlare di un paese in competizione con noi) dell'Europa.

Ma quando vedo le immagini di questi giorni, quando ci vado, mi rendo conto che, purtroppo, esistono due Italie.
Per chi è abituato, pur nel nostro inquinamento, traffico e degrado urbano, a vivere in Lombardia andare in meridione, vedere le immagini dei rifiuti a Napoli è deprimente.
Spiace dirlo, ma la legalità è lontana dalla mente di moltissimi abitanti di quei luoghi.
Dalle piccole cose del traffico (caschi, semafori, manutenzioni delle auto ecc) a quelle più gravi come il lavoro nero, abusivismo edile (interi quartieri) l'illegalità diffusa è una piaga terribile.
E quando una cosa è diffusa non si può prendersela con i politici, la colpa è soprattutto dei non-cittadini (intesi come membri di una comunità ideale).

A nessuno piace avere le discariche o gli inceneritori o le centrali elettriche, autostrade, linee tav ecc vicino a casa.
Ma se non si fa qualcosa il risultato è sotto gli occhi del mondo.

E la colpa è sempre di "altri", troppo comoda.

Re-edit: E non a caso quando viaggio all'estero e dico che sono Italiano una delle prime domande è se sono del nord o del sud...
E per me non è una bella cosa.

6 commenti:

oldbiker ha detto...

a prop. di casco e moto, mi ricordo benissimo 10 anni fa a Lecce , io ero in moto ( e casco in testa, sono di BG e quindi x me è cosa normale indossarlo ), 2 scugnizzi locali su scooterino 50 cc e niente casco in testa sorpassare me e l'auto dei caramba davanti, i quali nemmeno li hanno guardati.
se ci avessi provato io a togliermi il casco ( e moto con targa BG )pensate che non avrebbero fatto nulla ???
nemmeno io sono leghista, ma a volte nemmeno loro si sbagliano,è il modo che usano che non è " elegante ".........

sergio

gd ha detto...

Però ci sono anche le industrie del nord che sversano in Campania rifiuti tossici abusivamente con l'aiuto della camorra... il problema è nazionale e secondo me facciamo l'errore di ragionare in maniera troppo microscopica, un chilometro quadrato per volta. L'illegalità organizzata riesce molto meglio dell'Italia legale ad agire localmente ma a pensare, come si suol dire, globalmente.

L'imprenditore ha detto...

Se ci sono aziende del nord che smaltiscono i rifiuti tossici in modo non corretto (e ti assicuro che spesso non stanno a portarli fino in Campania) vengano scovate, punite e al limite fatte chiudere.
Se legalità deve essere vale per tutti.

Altrimenti vale sempre il discorso "fanno tutti così" che è sempre un'ottima giustificazione per i delinquenti.

Che in Italia non si pianifichi globalmente lo dico da una vita.
Ma chissà perché il problema rifiuti non si riesce a risolvere in Campania.

E quello dell'illegalità organizzata è sempre un'ottima scusa per rilanciare e scansare la piccola legalità diffusa di cui parlavo.

[m]m ha detto...

io credo che dopo un 30% di colpe dello stato, che ha lasciato la malavita prendere il controllo del business dei rifiuti, e di un 30% dei politici locali, ci sia un 40% di colpa delle popolazioni locali, che hanno accettato passivamente tutto questo fino a ora, e hanno accettato anche l'inciviltà di una minoranza di cittadini senza fare nulla.
ps nemmeno io sono leghista, ma è comoda dare sempre le colpe alla politica, allo stato, agli altri...
gluca

Anonimo ha detto...

Premetto che sono un cittadino straniero (austriaco)che vive in italia per motivi di lavoro già da diversi anni. DEVO DIRE LA VERITà, L'ITALIAè uno incubo.. non si riesce a capirla.. conosco un poco bene la zona di milano... quanto si lavora lì??? i veneti nche grandi lavoratori anche se talvolta parlano che non li puoi fermare! anche in romagna che sono rossi si spaccano il culo (come dite voi).. poi scendi e vai nella terra di nessuno! epo ADESO CON STA STORIA DELLA IMONDIZIE
ma come si fa????

io ci rido.. i miei amici ridono, ma sono anche perplessi! non succede da nessuna parte al mondo! ma che miseriua mentale esiste per poter arrivare acciò?? non capisco come si facciano a pagare tute ste ste tasse come come in swezia e vivere come nell'ultima sfortunata città africana!! io rido... ma voi piangete? poi leggi sul giornale che è colpa di nessuno... LA COLPA DEVE ESSERE DI QUALCUNO! SE ESISTE UNA LINEA DI COMANDO... E SE UNO NON RIESCE A RISOLVERE DEVE ANDARE DAL GOVERNO O DAL GIUDICE E DIRE "IO NON SONO IN GRADO DI FARE PERCHE'..." QUI TUTTI SE NE FREGANNO! RAGAZZI RISCHIATE DI SCIVOLARE VIA DALL'EUROPA! eppoi basta sempre a stare a lamentarsi, non ve ne rendete neanche conto di quanto vi lamentate sopratutto al sud sempre a dare la colpa a chi viene dal nord a sfrutarvi.. ma svegliatevi!! spero di non offendere nessuno, ma al lago di garda in trentino dove è obligatorio dividere i rifiuti nel condominio dove sto io 2 famiglie buttano tutto insieme.. e sono del sud e i cassonietti per diferenziare sono a 50 metri!! PER FINIRE VI RACCONTO CHE A CAPODANNO I MIEI AMICI PARLANDO DI QUESTE COSE DEL BELPAESE.. ci siamo domandati (con spirito europeo) "MA COME CAZZO ABBIAMO FATTO A PERDERE LA PRIMA GUERRA MONDIALE DA QUESTI...." non finisco per il profondo rispetto che ho per i miei amici italiani FORZA ITALIA!!! Ingo W.

Anonimo ha detto...

Anch'io non sono leghista, e sono meridionale. E, francamente, non apprezzo granchè le qualità tecniche ed etiche di taluni esponenti di quel movimento. Però, anche alcune osservazioni formulate da persone di quel tipo - magari ingiustificate e sopra le righe, magari più corrette ma decisamente in bocca alle persone sbagliate - possono essere comunque utili a scuotere un po' le anime dal torpore...