venerdì 10 ottobre 2008

Slowhand

Il business va bene (anche se è meglio non urlare troppo), la vita un po' meno. Altri pensieri e poco tempo da dedicare al blogging.

6 commenti:

Dottorecommercialista.eu ha detto...

tieni botta...
e parla sottovoce ;-)

Anonimo ha detto...

Bhe dai, magari oggi con le mie cazzate ti ho fatto pensare ad altro;-)))
Un abbraccio
Buddy www.traff... ;-))))

rino ha detto...

è ora di levare le quattro frecce?

Anonimo ha detto...

Su, su! Coraggio

Pensa a tutto ciò che hai di buono e a chi sta peggio, molto peggio.

;-)

Checco Raggio

L'imprenditore ha detto...

e' una cosa che ho ben presente.

Ho problemi "relativi" visto che ad oggi i problemi anche famigliari sono attenuati dalle possibilità economiche.

E che ad oggi mi regge la salute.

ecc ecc

ciò non toglie che certe situazioni un po' in crisi ti mandano.

Anonimo ha detto...

Ieri sera all'Infedele ho visto quel signore, ex biologo che dopo aver subito 2 infarti, un diabete, ed un attacco renale (fortunatamente 1 rene di è salvato), si è ritrovato all'uscita dell'ospedale con 35 euro in tasca, ed ora, senza vergogna si definisce un povero.
A 63 anni senza soldi, senza famiglia e senza un lavoro.
Chi ce la farebbe?
Ognuno di noi vive una situazione di difficoltà che per lui è unica e drammatica, gli altri facilmente sdrammatizzano, poi quando tocca è tutto sempre ingigantito.
Comprendere chi soffre non è una cosa complicata, più che altro è scomoda.
ciao
Bud Fox