venerdì 31 ottobre 2008

Tutto chiacchiere e distintivo

Il Berlusconi D'America
Che non a caso per la battaglia finale riempie la TV di spot.
E ha firmato per la raccolta fondi tante di quelle cambiali che potrebbe essere peggio di Bush.
Quando poi leggo articoli come questo viene a me, l'ansia.

4 commenti:

Fabrizio Favre ha detto...

L'articolo effettivamente è decisamente folle. Tuttavia sono convinto che Obama sia davvero la scelta migliore. E certe chiacchiere sono sicuramente preferibili a certi «fatti» alla Bush junior.

L'imprenditore ha detto...

E' probabile che obama sia la scelta migliore tra i due e che peggio di Bush sia quasi impossibile fare.

Ciò non toglie, e quella era la mia provocazione, che mi sembra che le aspettative in lui riposte siano esagerate.

E che italiani che lo esaltano non vedono che, alla fine, usa strumenti che criticano fortemente al Berluska tipo non sbilanciarsi per piacere a tutti, Tv, immagine ecc.

Con questo la speranza è di essere smentito, un ottimo presidente USA fa bene al mondo.

Anonimo ha detto...

@Imprenditore:Lo vedono benissimo;ma per l'italiano la legge si applica al nemico,e si interpreta per l'amico

Frank77

Fabrizio Favre ha detto...

Almeno sull'oratoria e sulla capacità di motivare nessun politico italiano è avvicinabile ad Obama. Preciso poi che pur non impazzendo per Berlusconi (ma in questo periodo non impazzisco quasi per nessuno...)la par condicio è una legge stupida. La colpa è di noi giornalisti (e mi metto in mezzo essendo della categoria) che non sappiamo più fare il nostro mestiere.