martedì 17 gennaio 2006

Mercato ha bisogno di regole

Bell'editoriale di Giacomo Vaciago sul Sole di oggi.
In Italia esiste un problema di regole, che nessuno vuole far rispettare e mettere a posto.
Berluska per continuare a farsi gli affaracci suoi, la sinistra perchè intanto non crede nel funzionamento del mercato.
Oggi da noi le regole sono personali, non di mercato o complicate e quindi si possono far girare a piacere. Col risultato che poi vincono i banditi.

Il mercato funziona bene se ci sono poche regole chiare, aggiornate quando serve che vengono fatte rispettare per tutti.


Tra l'altro viene citato nell'articolo il bravissimo Prof. Carlo Maria Cipolla. A chi non l'avesse mai letto consiglio i suoi bei libri.

5 commenti:

CarloP ha detto...

A spanne concordo.
Tu ne sei più dentro, quindi conosci meglio il sistema.
Ma la sensazione è quella che esprimi tu.

L'imprenditore ha detto...

Guarda nel sistema ci siamo tutti.
Le regole non valgono solo per chi fa l'industriale ma per il sistema.
E in Italia il sistema delle regole ormai purtroppo è marcio.

Anonimo ha detto...

meno male che ogni tanto c'è la magistratura a ricordarsi di noi...

L'imprenditore ha detto...

Noi chi?
noi che rispettiamo le regole?
Noi che ci comportiamo bene?
Noi che subiamo?

Anonimo ha detto...

si' . Non sei il solo a rispettare le regole , combatto anch'io per sopravvivere. Forse è questa la regola