mercoledì 9 aprile 2008

Come guadagnano in EasyJet.com

Comincio a capire come guadagnano le compagnie low cost (al di là del servizio alla sopravvivenza).

Sui tuoi errori.

Avevo prenotato su EasyJet.com un volo per una capitale europea per tutta la famiglia.
Essendo per piacere con congruo anticipo ottenendo un prezzo competitivo.

Per problemi suoi una delle mie figlie non può venire, quindi l'ingenuo ha invitato (biglietti aerei pagati, albergo pagato) un'amica della figlia.

Peccato che cambiare il nome sulla prenotazione, fatto via web da me, già costa x2 anche se cambi 1 nome (probabilmente conteggiano entrambi i nomi) e poi ti fanno pagare il biglietto come se lo comperassi oggi.
Quindi convertire il biglietto ad un altro nome mi costa come 4 biglietti che avevo.
Anzi, fatti due controlli mi costa molto meno acquistarne uno nuovo!
E inutile dire che a questo punto assorbirò il costo, così imparo.

Buono a sapersi per il futuro, naturalmente, applicherò il solito metodo mio.
Nessuna lamentela, penso che siano dei pezzenti e prossima volta userò altre linee aeree.

La peggior vendetta è non usare più il servizio e cominciare col passaparola, e questo è il primo passo.

E non mi vengano a dire che era scritto alla 347a riga del contratto che li sparo a cagare.
Barboni.

12 commenti:

Woman ha detto...

Certo! Il low-cost e' solo il biglietto... tutto cio' che ci sta' intorno e' follia.
Hai mai provato a sforare il peso del bagaglio (tenuto appositamente piu' basso delle compagnie standard) ? E bada che non puoi fare un checkin unico con magari chi ti sta' davanti che ha solo lo zaino... e' ben specificato nel biglietto :)
Beh.. basta saperlo prima :)

Cinazza ha detto...

ok, ti darò una mano con il tuo progetto passaparola.

Compro un volo Easyjet a/r Milano Madrid. Solo per me. Facile.
Al ritorno non trovo la valigia.
Non essendoci cambi ed essendo in Europa, me ne sto tranquilla e segnalo solo la cosa a Lost and Found.
Mi dicono che mi faranno sapere e pace.

Sono passate tre settimane - dico 3 lunghissime settimane - durante le quali se mandavo mail mi rispondevano con una preimpostata da ulcera (posso inoltrare se interessa)che ovviamente non rispondeva alle mie specifiche esigenze. In inglese (ma non lo sanno che gli italiani l'inglese non lo parlano?).
Allora inizio a chiamare: i numeri di customer care easyjet? Tutti a strapagamento (una cosa sull'ordine dell'euro e mezzo a minuto), per sentirti dire che non sanno, che secondo la loro esperienza posso rassegnarmi, che non capiscono dove sia finito.
Secondo la loro esperienza??? Il mio prezioso bagaglio???

Dopo tre settimane di non risposte / risposte del cavolo, a carissimo prezzo, prendo la macchina diretta a Orio al serio per cercare con le mie manine tra i bagagli orfani. Lungo la strada mi chiamano da Barajas (aeroporto di Madrid) dicendomi di avere lì il mio.

Conclusione? Sono stata in pena e senza il mio babaglio per tre settimane, spendendo soldi ed energie per rincorrere chi avrebbe invece dovuto rincorrere me, e alla fine mi scrivono una lettera dicendomi "Ci dispiace per il disagio", preimpostata.

Manco un volo in omaggio, dico io, ma cosa gli costava tentare almeno di non far fuggire un cliente??

Concordo: BARBONI.

Anonimo ha detto...

Ma non è che il vero barbone sei te che viaggi con Easyjet?

ilferrista ha detto...

you get what you pay for.

se scegli di comprare un prezzo e non un prodotto/servizio non puoi lamentare che questo non abbia incontrato le tue aspettative.

il problema grosso è discernere chi vende prezzi da chi vende prodotti.

se compri una bottiglia di vino da un litro e mezzo al supermercato per meno di due euro non puoi pretendere che non sia acqua e zucchero (nella migliore delle ipotesi).

esempio troppo facile, lo so, e non viene nemmeno naturale tarare l'aspettativa in base al prezzo pagato. il contrappasso è sentirsi turlupinati.

Anonimo ha detto...

Impre questa volta non concordo. Ho volato spesso con EasyJet e, devo dire, era più che chiaro, al momento dell'acquisto, l'impossibilità di cambiare nome o farsi restituire i soldi in caso di mancata partenza.

Tolto questo devo dire che l'ho quasi sempre trovata più economica di altre compagnie e non ho avuto alcun disguido in tutti i viaggi fatti.

l'unica volta che ho viaggiato Alitalia mi hanno perso la valigia :)

Sarò stato sfortunato con Alitalia e fortunato con EasyJet!

L'imprenditore ha detto...

Probabile che il barbone sia io che ho prenotato con Easy Jet (e infatti non credo che lo faro' più), non dubito che ci siano scritte nelle molteplici schermate che escono avvertenze chiare.

ciò non toglie che da cliente mi aspetto un certo servizio e una certa flessibilità. Soprattutto se il lavoro lo devo fare io e tu fornisci solo il computer al quale mi collego come interfaccia.

So bene che in base al prezzo si acquistano varie cose, compreso il servizio.
E sembrerà assurdo ma mi aspettavo da una linea "internet e giovane" un servizio da quel punto di vista migliore di Alitalia.
Nel senso che facendo io il tutto mi aspettavo una certa flessibilità, invece è come e peggio delle compagnie old style.
Quindi il mio disappunto nasce dalla non coerenza dell'immagine che si sono voluti dare con la realtà.
Mi è sembrato di avere a che fare con la TWA (per chi è abbastanza vecchio) come approccio, per intenderci.

Poi essendo giornata in cui sono particolarmente incazzato magari la prendo peggio.
Ma ripeto, il servizio non è coerente al posizionamento di marketing.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con te su Easyjet, volo settimanalmente e uso anche i low cost pur di non usare Alitalia Easyjet è la peggiore es la spagnola Vueling è ottima .
Comunque anche con i lowcost si compra un servizio, diverso ma sempre un servizio.

gil

rino ha detto...

Credo che loro agiscano così perché altrimenti una potenziale agenzia di viaggio potrebbe comprare i biglietti a poco prezzo molto tempo prima (quando costano poco) per poi rivenderli in prossimità della partenza a prezzi maggiori facendo un semplice cambio dell’intestatario del biglietto. Vogliono solo bloccare i furbi, e da noi ce ne stanno tanti. Buona vacanza.

SL ha detto...

Flessibilità? Anche l'impresa più piccola ora si avvale di numerose "procedure ad elasticità zero" che consentono di marginare molto su molte cose. Manco fossero elefanti come la Telecom o simili. Quindi figuriamoci Easy-Jet...leader di mercato. Penosi. Ma in quanto consumatori possiamo indirizzare altrove le nostre scelte...ma soprattutto passare parola (come giustamente fai).

Carlo Odello ha detto...

Anche Ryanair è sempre peggio. Fare un biglietto è diventato un percorso ostacoli: in ogni pagina delle molte che compongono la prenotazione c'è da stare attenti alle tante caselline da deselezionare, altrimenti scattano una marea di piccoli sovrapprezzi che gonfiano a dismisura il totale

francesco ha detto...

Ho prenotato un volo per capodanno con la mia famiglia.Purtroppo mia suocera ha avuto un ictus e per ovvi motivi non possiamo lasciarla sola.Pensate che neanche in questo caso avremo una possibilita' di rimborso?

Maury ha detto...

>prendo la macchina diretta a Orio al serio per cercare con le mie manine tra i bagagli orfani> Ma sei sicura che la compagnia fosse easy jet?? easy jet non opera da Orio, mi sa che tu stia parlando di Ryanair .... hai buttato fango dalla parte sbagliata!