martedì 7 febbraio 2006

Consumismo e consumatori

Per chi ha superato i 40 l'esercizio è facile:
guardate un ragazzo di oggi;
Pensatelo calato negli anni 70.
Per come sono vestiti ai tempi gli avrebbero mollato un 100 lire di elemosina.
Grazie alla moda la gente spende paccate di Euro per jeans finto usato, scarpe da ginnastica di plastica etc etc
E tutti con i pantaloni a vita bassa e l'ombelico di fuori, comprese certe cicciottelle che avrebbero dei benefici estetici da ben altri abbigliamenti.

Eppure ciacuno di noi ha visto rapidi cambiamenti da "quella cosa non mi piace" a "lo voglio" solo perchè è diventato di moda.
Tutti ci facciamo influenzare dai trend e dalle mode, sia chiaro, ma la gente che ragiona con la propria testa e mantiene un certo senso critico è sempre più rara.

Inutile dire che le mode servono a fare cambiare il guardaroba, altrimenti se butti la roba quando è consumata o ti vesti con le 200.000 cose che hai nell'armadio l'economia non gira.

1 commento:

Max ha detto...

Leopardi nelle Operette Morali parlava del Dialogo della Moda o Morte....

Maciste Parpadelli ci insegnava trading con i vecchi pantaloni a zampa anni 70, lui non seguiva le mode - le sbranava