giovedì 29 giugno 2006

Senso dello stato

Articolo di Maurizio Blondet che ha la gentilezza di citarmi ma non lo segnalo per questo.
Lo segnalo perchè scrive cose che condivido sulle privatizzazioni "Per troppi, lavorare nello Stato non significa un alto impegno morale (che viene ritenuto «fascista») a servire la cittadinanza nel modo migliore possibile."

Il problema è che privatizzare dovrebbe servire a prendere il meglio dei due mondi: senso civico del servire e ottimizzazione delle risorse.
Invece ormai, anche nel pubblico, andiamo verso il peggio dei due mondi: profitto selvaggio e personale, nessun interesse per l'utente/consumatore.

Occorre tornare al senso civico del dovere, che aimé, come evidenziato anche nei miei post sul discorso assunzioni, è completamente scomparso.
Proprio mentre molte aziende stanno valorizzando in modo serio (al di là delle mode o delle PR) la responsabilità sociale la società nel suo complesso perde questi valori.
E ad esempio pagare le tasse, per intenderci, è un dovere civico.
Invece ormai se fai certe cose sei uno scemo.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

"E ad esempio pagare le tasse, per intenderci, è un dovere civico.
Invece ormai se fai certe cose sei uno scemo."
Una considerazione: fra gli articoli di Blondet contenuti nel sito in cui si trova quello da lei richiamato ve ne sono alcuni che denunciano il SACCHEGGIO dell'erario da parte del ceto politico-burocratico, a tutti i livelli (dallo Stato al consiglio di zona)...
Stando così le cose non le sembra che l'evasione fiscale sia una - modesta e inefficace, ma pure non ce ne sono altre ! - forma di legittima difesa ? ovvero, è forse l'unico mezzo di cui il popolo italiano dispone per imporre una sorta di "vincolo di bilancio" al ceto di vampiri di cui sopra...
Qusto è un punto - mi pare - su cui il berlusca aveva ragione!!!

L'imprenditore ha detto...

Personalmente è una scusa che non mi piace molto.

Così diventa una roba per la quale ognuno è autorizzato a violare la legge perchè lui ritiene che sia giusto.

Tutti dovremmo pagare le tasse, tutti dovremmo impegnarci per avere una amministrazione pubblica e una classe politica meno corrotta.

Altrimenti anche il politico saccheggia e poi dice "tanto poi quelli evadono.

Più senso civico per tutti, ognuno, nessuno escluso anche nelle piccole cose.

L'unico discorso che mi trova d'accordo è che tasse alte e sentite come ingiuste (oltre il 35%) favoriscono l'evasione.

Zener1992 ha detto...

il saccheggio perpetrato dall'erario è ingiusto quando si considera la gamma "dei servizi" offerti al cittadino: molto al di sotto dello standard offerto mediamente da altri paesi in cui l'incidenza fiscale sui redditi dei loro cittadini è addirittura inferiore alla nostra.
Io do se tu, Stato, mi dai: in Italia bisogna tradulro così: io do e tu, Stato, ti tieni...

chimofafà ha detto...

Uno dei grandi problemi è che ci sono persone (parliamo di circa 12 milioni) che sono dipendenti privati (non statali) che le tasse le pagano. A questo si aggiungono gli statali, le aziende medio-grandi e anche molte piccole, che le tasse le pagano. Tutti questi soggetti, pagano le tasse anche per i ristoratori che prendono meno dei camerieri, dei contadini che non pagano nulla, dei gioiellieri che dichiarano 6 mila euro all'anno, degli idraulici ecc ecc. Con le tasse si costruiscono strade, ospedali, palestre ecc. Che saranno poco efficienti, faranno schifo. Ma ci sono. E pagati dalle persone che ho detto prima. Gli unici che hanno diritto di incazzarsi sono questi, gli altri farebbero meglio a stare zitti. Come l'anonimo che difende l'evasione. Stai zitto e accontentati, che tanto paghi nulla di ciò che usi!!!!!!

Anonimo ha detto...

PER IL SIGNOR CHIMOFAFA' (PARAPONZIPONZIPA):

RIBADISCO: EVADERE LE IMPOSTE SUL REDDITO CHE SI POSSONO EVADERE E' TUTTA SALUTE, SIA PER LE TASCHE DEGLI ITALIANI, CHE PER IL BILANCIO DELLO STATO (=MENO SOLDI DA SPERPERARE)... PER QUANTO RIGUARDA STRADE, SANITA', ECC. ECC. QUESTE SI PAGANO CON TUTTE LE IMPOSTE CHE L'ERARIO INCASSA, NON SOLO CON QUELLE SUL REDDITO...
COMUNQUE PER GLI ELETTORI DEL PRESENTE GOVERNO (MA NON SOLO PER LORO, AHIME') SI PROSPETTANO ALMENO 5 ANNI DI VASELINA.
INFINE, PER L'INVITO A STARE ZITTI, GUARDA CHE CERTI TONI SONO INAPPROPRIATI PER I SOSTENITORI DEL GOVERNICCHIO DEI MASSONI-COMUNISTI DI PRODI E COMPAGNIA... ERA ROBA DA FASCISTI (TIPO BERLUSCA E SOCI).

SALUTI, ANZI

A NOI

L'imprenditore ha detto...

Personalmente resto del parere che le tasse vanno pagate.

E non mi piacciono troppo i toni di alcuni (da ambo i lati), ma questa è una platea libera.
E ognuno si prende la responsabilità di quello che scrive.