martedì 6 febbraio 2007

Altri tempi

Chi ha una certa età ha il vivido ricordo di incontri voluti e cercati con Caballero e Le Ore.

Sempre più ragazzi esposti a immagini porno - Corriere della Sera: "nella maggior parte dei casi si tratta di incontri non voluti"

A furia di proteggerli non è che 'sti ragazzi li stiamo tirando su incapaci di stare al mondo?
La qualità di quelli che incontro nei colloqui è in discesa verticale. Ragazzi senza nerbo e viziati, che vivono in un mondo protetto che non è quello reale.
In qualche caso crescere sulla strada (e il discorso sesso è un chiaramente una provocazione) sarà stato esagerato ma troppa protezione secondo me gli sta facendo male.
Tanto se delinquenti devono essere delinquenti diventano, anzi, forse adesso è peggio con la storia del soldo facile da guadagnare a qualsiasi costo che una volta dove la strada ti insegnava anche il rispetto degli altri (altrimenti ti riempivano di botte).

Si lo so, sto diventando vecchio.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

troppo protezionismo che ha portato "ragazzi" di 35 -40 anni a vivere ancora con mammina e papino...
e non mi vengano a dire che la colpa è del costo della vita che non consente di staccare il cordone ombelicale....sta diventando un fastidioso ritornello.
Zener

Anonimo ha detto...

assolutamente. non stai diventando vecchio. mi ritengo fortunato. ho abituato i miei due figli ad essere indipendenti sin da piccoli con grande scontro con mia moglie, che oggi mi da ragione. vivono da soli e non sono attualmente sposati, e la madre ne è giustamente orgogliosa.
è vero, troppe comodità. dove sono i cazzuti di una volta che mancavano da casa per più di un mese senza una lira in tasca?

Anonimo ha detto...

x anonimo :SE IO MANCASSI DA CASA ANCHE SOLO 2 GG. SENZA DIR NULLA MIA MADRE CREPEREBBE IMMED. ( HA QUASI 85 ANNI ) , IO DI ANNI NE HO 48 E CI VIVO ANCORA INSIEME , LO SO CHE E' COMODO , MA LO E' ANCHE X LEI , CHE E' QUASI CIECA....DICIAMO CHE LA COSA E' BUONA X TUTTI E 2 .
A VOLTE SI FA ALLA SVELTA A DIRE " ESCI DI CASA CHE L'ETA' CE LA'HAI" , MA POI LA REALTA' E' DIVERSA , DICIAMO CHE CI SONO TANTE REALTA'zfznuqmv........

Anonimo ha detto...

Caro zener , vorrei vederti con una madre di 80 anni , non autosufficiente , a fare tre lavori contemporaneamente . Una ragazza che vedi di tanto in tanto e che devi risolvere tu tutti i problemi ( incluso il matrimonio ) .
DIMENTICAVO : HO 43 ANNI !!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

O tempora o mores!

Saluti
Omar

L'imprenditore ha detto...

Io volevo porre l'accento più sulle questioni caratteriali e psicologiche che sul discorso permanenza in casa.

Che è lungo e complesso, anche se escludendo i pochi casi particolari sono di base d'accordo con Zener.

Anonimo ha detto...

Ciao Anonimo
capisco la tua situazione (molto più di quanto non credi): il pensiero non era rivolto a persone come te, per carità.
Le persone come te le apprezzo: le definisco "angeli terreni".
Non me ne volere quindi.
Il pensiero era rivolto ad altre situazioni, molto, ma molto, più agiate della tua.
Zener

Forex ha detto...

beh, ci sono casi e casi, credo che nessuno discuta se qualcuno ha dei disagi...anzi tanto di cappello! Ci vole coraggio e pazienza.

Cmq sì troppo protezionismo...sentivo oggi su radio dj, i bambini in italia a 5 anni hannooramai il cellulare (mica tutti) e cmq la maggioranza entro i primi anni delle elementari!

La scusa delle madri è per sapere sempre dov'é il figlio!

Vabbeh che a raccontare le balle per telefono non ci vuole niente...anzi l'effetto è proprio quello di far raccontare le balle prima!
E si sà che soprattutto bambini e adoloescenti più imponi delle regole e più tentano di contrastarle!

Cmq sì è un grave problema...perché il controllo è regolato male...danno il cellulare per sapere dove sono ( ma a scuola cosa vuoi che capiti...credo che ttutti siamo andati a scuola senza cellulare e siamo andati senza problemi ne nostri ne dei nostri genitori), e popi su internet possono accedere a siti porno, filmati violenti, alla tele tette e culi ... ma in realtà il èroblema non è questo ... il problema è che i genitori allevano i figli dicendo semplicemente "perché no""perché è così" e finché hanno fino a 8-10 anni può andar bene...ma poi non funziona più! Bisogna sensibilizzarli, perché no guardate un filn con qualche atrocità (limitata s'intende) e spiegate a vostro figlio cosa è bene cosa è male, il provare dolore, perché l'uomo fa questo! Bisogna aumentare la consapevolezza dei propri figli e bisogna abituarli a ragionare e a cercvare le risposte!

Cosa vuol dire vietare un gioco con del sangue e violento? Vuol dire semplicemente che scoprirà la cosa attraverso un altro mezzo...allora forse4 è meglio farlo giocare e assisterlo e spiegare!

I ragazzini non sono stupidi, e assorbono molto, ma il problema non è "cosa " assorbono, è come e con lla consapevolezza con cui lo assorbono!

Per non parlare dell'adolescenza...molti genitori non riescono a contrallare i propri figli in questo periodo, anzi hanno persino paura...ma è normale...chi da giovane non ha fatto le sue cazzate, chi magari non si ubriacava etc...!

Adesso si fanno le canne...con ciò non voglio duire che bisogna lasciarli fare...ma voglio dire che la cosa non è così tragica!

Ho molti amici che durante le superiori hanno fatto di tutto, qualcuno si sta laureando ( e pure bene) qualche altro ha un lavoro di tutto rispetto, e praticamente tutti hanno la testa a posto!ì...anzi sono molto più maturi di molta gente che dutrante l'adolescente faceva il santo o la santa!

Anzi per esperienza posso dire che quelli con idee più bizzarre e più immaturi sono proprio quelli che non hanno mai dato problemi ai genitori!

Anche io sono andato a mettere il BOLT ( il detesrsivo) nelle fontane di torino e siamo quasi stati beccati dai carabbinieri...ma mica sono un disgraziato adesso! :D

Anzi...devo dire che vedere bolle e schiuma per tutta la piazza è stato veramente carino! Così abbiamo disinfettato! :D


ciao!

Anonimo ha detto...

Il BOLT nella fontana?
rido immanginando la scena!

Marco ha detto...

genitori fallimentari educano figli, persone fallite. non hanno idea del male che fanno.
ma il difetto sta nelle generazioni dei nostri padri, di quelli che per ignoranza si dissero "mio figlio/a non farà mai i sacrifici (la vita, le fatiche, le privazioni, ecc) che ho fatto io crescendo una marea di "predestinati" ad essere primari o direttori di banca, indipendentemente dall'essere un einstein o una rapa, per il solo fatto che loro avevan visto la fame, la guerra ecc.
il baco è lì e si propaga, non c'è dubbio.