giovedì 1 marzo 2007

Sono un pessimo investitore

Per chi mi avesse seguito dall'inizio avrà notato che praticamente non mi occupo più di borsa.

La prima ragione è che mi sono accorto che nei link qui a fianco ci sono persone mille volte meglio di me in questo, io in borsa sono un animale che va a sensazioni, pessima cosa.

E poi perché sono un pessimo investitore.
Con la borsa faccio esattamente quello che cerco di non fare con tutto il resto, predicare bene e razzolare male.

Dico di applicare gli stop loss, di stare attenti che il periodo è da caduta, di pensare prima di acquistare.
E poi lascio correre le perdite, mi dimentico di controllare le scadenze dei CW, compero quando mi aspetto un crollo, inserisco gli ordini senza guardare grafici o simili. Insomma, un disastro.

E' vero, lo considero un gioco e le cifre in gioco, quasi sempre, sono non importanti sia in termini assoluti sia per il sottoscritto.
A mia discolpa va detto che il tempo per seguire queste cose è quello che è. Ad esempio martedì ero in giro tutto il giorno (lontano dai pc) mentre un sacco dei gain teorici che avevo prendevano il volo.
E devo anche dire che è e resta un gioco, non sono un trader, i soldi cerco di guadagnarmeli lavorando ogni giorno. E per me un nuovo cliente, un nuovo prodotto un nuovo mercato valgono certo più di qualche punto percentuale su qualche azione comperata.
Allora inutile che faccia il grillo parlante e vi dica cosa penso o faccio. Il mondo è pieno di grilli parlanti.

Fra gli amici ci sono persone competenti, che si occupano con più dedizione di me a queste cose. Molti di loro hanno dimostrato nei fatti e non a parole di conoscere il mercato.
E anch'io farei meglio a seguirli di più ogni tanto.

3 commenti:

rino ha detto...

io ancora non riesco a capire chi guadagna in borsa.

Marco ha detto...

beh, facile!
chi incassa le commissioni ;)

Anonimo ha detto...

ma come , non c'era qualcuno qui dentro che mi ha rinfacciato di aver guadagnato sui C.W. della FIAT? Uno di quelli che rema contro....