martedì 3 aprile 2007

Telecom

Ma non sarebbe più facile una bella Opa a 2.50 che strapagare la quota Olimpia?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

No, l'opa a 2.50 non avrebbe successo, dato che il 18% di Olimpia non sarebbe consegnato. L'unico effetto sarebbe di alzare il prezzo di borsa ad almeno 2.70. Molto meglio comprare Olimpia con il suo 18% a 2.82 e poi comprare sul mercato il restante 11,9% per stare appena sotto il livello dell'opa obbligatoria.
E' la finanza, bellezza.

L'imprenditore ha detto...

Certo con i prezzi raggiunti siamo troppo vicini al 2,5.

Ma proprio perché Olimpia ha solo il 18% c'è un rimanente 82% che con un buon premio potrebbe mollare l'osso.

E quell'11,9 mi sa che sta già muovendosi, ad occhio.

Marco ha detto...

a me quando la politica comincia a mettere il naso nell'economia viene in mente una sequela di disgrazie: dall'alfa romeo alla telecom serbia, dalla svendita della siderurgia all'alimentare e via salmodiando.
triste, ma l'unica salvezza in quel caso è che arrivino i "barbari" a colonizzarci. stamani alla radio sentivo che il finanziere egiziano, proprietario di wind se non sbaglio, giustamente ci rampognava per l'incertezza che genera l'intromissione della politica nel mercato. e un mercato senza certezza delle regole è arbitrio, jungla, riserva di caccia di sua maestà la partitocrazia.

kavafis rischia di diventare un mantra.

Max Bartender ha detto...

Non è possibile finchè sarà possibile controllare un'azienda quotata attraverso le scatole cinesi...