giovedì 6 luglio 2006

Errore, grande errore

La sinistra ha fatto quello che i liberisti si aspettavavano dalla CdL.
Adesso Berlusconi attacca: ANSA.it - Berlusconi, dl Bersani 'opprimente'.
Secondo me sbaglia, se devo avere una destra statalista mi tengo la sinistra che almeno tiene calmi i sindacati.

E poi tutte queste proteste.
Anch'io vorrei che le aziende che mi possono fare concorrenza non potessero aprire o che i miei prezzi fossero fissati per legge ecc ecc
Solito discorso, la concorrenza, la trasparenza, il mercato libero vanno sempre bene se riguardano gli altri.

E in un paese serio chi blocca le città lo arrestano. E basta.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

"E in un paese serio chi blocca le città lo arrestano. E basta"

BALLE

VEDI LEONKA E SOCI

IN UN PAESE "SERIO" ARRESTANO SOLO I DESTRI CHE BLOCCANO LE CITTA'

IN UN PAESE SERIO (SENZA VIRGOLETTE) ARRESTANO CHIUNQUE BLOCCHI LE CITTA'

SALUTI

Max ha detto...

In Italia 1/5 degli statali è in esubero, dubito taglieranno quelli.
Il loro sindacato è troppo forte, meglio cominciare dai taxisti.
Cmq sono d'accordo con te, i tagli li può fare solo un governo di centro-sinistra, purtroppo

Anonimo ha detto...

"i tagli li può fare solo un governo di centro-sinistra, purtroppo"

VERO, MA UN GOVERNO DI CENTRO-SINISTRA, IN QUANTO TALE, NON VUOLE NE' VORRA MAI TAGLIARE ALCUNCHE', TRANNE TAGLIEGGIARE LE TASCHE DELLE PECORE ITALIOTE... PER QUESTO - SCUSATE SE INSISTO - L'EVASIONE FISCALE (OGGI IN ITALIA, ANCHE SE FORSE NON SEMPRE E DOVUNQUE) E', PER QUEL POCO CHE VALE, NECESSARIA COME L'OSSIGENO!!!

SALUTI

P.S.: PER L'IMPRENDITORE, OGGI SUL CORRIERE (MI PARE) C'E' UN ALTRA AFFERMAZIONE DEL NOSTRO INEFFABILE VISCO: "CI INTERESSA IL PATRIMONIO DI BERLUSCONI, NON QUELLO DEI SUOI ELETTORI"... QUESTO NON E' UN PIRLA, COME DICE LEI, MA UN CRETINO INTEGRALE, E IN QUANTO TALE PERSONA PERICOLOSISSIMA.
CHE IL SIGNORE CI PROTEGGA!

LL ha detto...

il punto è ke il prezzo delle corse dei taxi NON DIPENDE dalla concorrenza (quindi da numero di taxi) bensì DIPENDE dalla tariffa scelta dal comune che si applica con il tassametro.


LL

Chimofafà ha detto...

Hai perfettamente ragione Imprenditore. Per quanto riguarda LL il prezzo del taxi non cambierà, ma cambierà la qualità del servizio che forniranno. Mai provato ad andare in giro con un taxi a Roma in luglio con autista in canottiera, macchina che se la porti all'ASL la sequestrano da tanto è sporca, senza aria condizionata e con i finestrini tutti giù mentre giri con cravatta e camicia a manica lunga? Provare, per credere...

Anonimo ha detto...

Mi dispiace imprenditore ma sto giro mi sa che hai sbagliato nel giudizio. I poteri forti da combattere non sono certo i tassisti, panettieri e farmacisti. Si sta solo cercando di colpire note categorie che votano a destra. Comunque se ne volete sapere di più, l'eggete questo bell'articolo di Blondet: http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1267¶metro=politica

e se volete un esempio dei veri poteri forti che frenano l'italia e che l'attuale governo protegge, ecco a voi quest'altro bell'articolo sempre di Blondet: http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1268¶metro=economia

Ciao a tutti e si salvi chi può :(.

L'imprenditore ha detto...

Considero il decreto Bersani un esempio, una prova e un passettino.

E' vero che ben altri sono i poteri forti da tagliare, ma è anche vero che meglio poco che niente come la CdL.

Poi la speranza è che questo sia un primo segnale, poi tengano duro e dato l'esempio comincino a colpire altre più importanti categorie.

Ma non cadiamo nell'errore di voler cambiare tutto, quello si rinvia sempre. Un passo per volta.

Se poi mi dite che non colpiranno le cooperative, è presumibile, ma quelle doveva colpirle Berlusconi quando era il momento.