venerdì 21 luglio 2006

Panni sporchi

Un vecchio detto dice "i panni sporchi si lavano in famiglia".

Questo polverone mediatico e questo processo pubblico ai servizi segreti per compiacere, al solito, qualche magistrato, mi fa vomitare.

Non si è mai visto che i servizi segreti vengano processati in pubblico.
E mi fa sorridere il fatto che le anime candide dicano che i servizi segreti hanno agito fuori dalla legge.
Proprio una generazione cresciuta con i film di James Bond con "licenza di uccidere" (che non è propriamente nella legge).

Se hanno sbagliato paghino ma processarli in pubblico è una stortura da paese delle banane quale siamo.

3 commenti:

EXCALIBUR ha detto...

Questo paese delle banane....il nome mi ricorda qualcuno che lo disse tempo fa. Sei come tutti? La FIAT la critichi , però i detti degli agnelli li ricordi e li fai tue
SALUD

L'imprenditore ha detto...

Non lo ricordavo, a me ha sempre ricordato Woody Allen "dittatore ...".

E poi non si può citare Agnelli e criticare Fiat?
Mi sfugge il nesso.

LL ha detto...

SE hanno "sbagliato" hanno fatto benissimo e meritano una medaglia al merito perkè si sà ke in italia ci sono dei giudici ke considerano guerriglieri e partigiani dell'islam ki lavora a fianco dei tagliatori di teste e di al qaida