giovedì 16 marzo 2006

Italiche manie

Una cosa non capisco di un sacco di miei colleghi.

Perché appena l'azienda cresce anche pochino (o, peggio, a volte subito) e ha capacità di indebitamento invece di investire in macchinari, attrezzature ecc ecc si fanno il capannonicino completo di uffici di rappresentanza ecc
Col risultato che si indebitano come dei pazzi e dedicano all'immobile tutto o quasi il flusso di cassa.

E non vale neppure il discorso di averlo come garanzia visto che nella maggior parte dei casi viene preso con un mutuo ipotecario.

Ma perché io mi chiedo? Perchè le multinazionali se potessero affittano anche le scrivanie e i nostri Brambilla non vedono l'ora di farsi la sede?
Col risultato che se l'azienda cresce molto la sede dopo un'attimo è piccola (e magari non c'è più terreno) e se viene il momento di crisi il debito trascina nel cesso tutta l'azienda.
Ma perché questa mania dico io?
Ne ho visti troppi fallire per i costi di una sede sproporzionata.
Ne ho visti gettare a mare miliardi per cambiare la sede diventata piccola.

Affittate! Affittate queste benedette sedi! L'affitto è deducibile, le sedi si ammortizzano al 3% annuo.
Se avete una start up prima sviluppate il business e poi pensate alla sede. Meglio un tornio in più (che sviluppa fatturato e Roi) che un capannone (che drena liquidità).
E se l'azienda se lo può permettere chi se ne frega se vi pare di buttare via i soldi affittando, mantenete flessibilità.

Se proprio volete il capannone per esaudire le vostre voglie immobiliari fate una società a parte, senza garanzie incrociate.

Ma basta con questa mania del mattone! Rischia di trascinarvi a fondo.
E guardate i Pc del 1999 e il software che avete in ufficio e cambiate quelli invece di cambiare i mobili!

PS noi abbiamo società separate per la cronaca, ma l'immobiliare è una vera immobiliare e ha diverse proprietà, oltre allo stabilimento.

4 commenti:

Tacus ha detto...

Concordo. E' la mania italica della roprietà che si ribalta sulle aziende come sulle macchine e tutto il resto, indebitarsi per "possedere".La sede spesso è anche una condizione mentale, per cui ci si sente in qualche modo arrivati se si possiede un bella sede.

[mini]marketing ha detto...

del resto basta guardare quegli inserti pubbliredazionali -tipo 24 ore nordest, ecc.-, in cui i box pubblicitari dell'ultim'ora fai-da-te sono costellate di foto della sede con il totem davanti, l'erbetta tagliata, ecc. come se a qualcuno interessasse principalmente come è fatta la vs sede e non il prodotto che vendete... :)

L'imprenditore ha detto...

Il più bello ed esemplificativo è Platinum!
Tutti con la foto della sede o della familia nella sala riunioni.
Ma quelle cose lì servono all'EGO dell'imprenditore non per il marketing.

Comunque mi consolo, quando è stato il momento (non per quelle robe lì, per le interviste) ho fornito foto dove io sparivo dietro il prodotto (pubblicate a francobollo per tagliare via il prodotto) ;-)

Tacus ha detto...

C'è anche la componente fallica nella sede col totemone.
Si fa un po a chi ce l'ha più grosso.