giovedì 25 gennaio 2007

Concertazione

Coerentemente al pensiero del governo sul pubblico impiego, pare che le nuove liberalizzazioni prevedano:
  • che i prezzi della benzina vengano concordati con il sindacato dei benzinai
  • che i prezzi delle ricariche telefoniche vengano concordati con l'associazione dei gestori telefonici
  • che le liberalizzazioni dei servizi pubblici locali siano concordate con l'associazione dei comuni italiani

2 commenti:

duca ha detto...

Questo succede quando si mette l'etichetta di liberalizzazione a normali provvedimenti amministrativi. Ma ancor più quando si vuole liberalizzare senza possedere una vera cultura liberale. Alla fine si creano dei mostri che non sono ne carne, ne pesce e finiscono per complicare ulteriormente la società.

Pier Luca Santoro ha detto...

Anche se non condivido, aprezzo lo stile e l'ironia.
Un abbraccio.
Pier Luca Santoro

PS: @ duca - quali sono le complicazioni per la società derivati dalle liberalizzazioni?