giovedì 21 settembre 2006

Il mio capo è un coglione

Questo post è il corollario del precedente.

Avete mai fatto caso al fatto che parlando di lavoro quasi chiunque:
- ha un capo coglione
- nessuno in azienda capisce le sue capacità
- nessuno in azienda gli offre occasioni di crescita
- se ha persone sotto sono incapaci demotivati tiratardi
- se non ci fosse lui l'azienda non andrebbe avanti
- l'azienda è guidata da imbecilli

Il divertente è che se voi parlate con quello sotto e quello sopra vi dicono la stessa cosa!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

i miei dipendenti non sanno mai cosa dovrebbero fare.
In compenso sanno tutti benissimo cosa dovrei fare io.....

Anonimo ha detto...

In ogni azienda c'è almeno il 60% di potenziali imprenditori e il 99% di potenziali c.t. della nazionale di calcio italiana.

Saluti
Omar

Anonimo ha detto...

Ahahahah, mio Dio! quanto è vero... Giorgio

Pier Luca ha detto...

Sai come la penso in generale ma devo dire che ho sempre ritenuto dei coglioni quelli che vanno dicendo in gior che il loro capo [e perchè no, il loro collega] è un coglione. E' [sempre con licenza parlando] da coglioni farlo per almeno 3 motivi:
- "Radio moquette" nelle aziende funziona molto bene e quindi il capo/collega verrà presto a saperlo.
- Se resto in un azienda di coglioni è probabile che lo sia anche io se no mi cercherei e troverei un alternativa
- Ammesso che io sia l'unico genio dell'azienda [cosa molto improbabile] cosa posso fare al riguardo per migliorare la situazione; come noto la chiamano proattività

piero ha detto...

gian luca 6 un pirla tu e i tuoi amici

Anonimo ha detto...

Lavorando in un'azienda da 8 anni credo opportuno rivedere i punti elencati in base alla realtà in cui vivo:

- ha un capo coglione : no, è intelligente ed è un grandissimo figlio di mignotta soprattutto nei confronti dei dipendenti

- nessuno in azienda capisce le sue capacità : niente affatto, le mie capacità sono ben conosciute e non sono affatto necessarie ai fini reali dell'azienda

- nessuno in azienda gli offre occasioni di crescita : non è sempre stato così, mi sono state offerte occasioni in contesti e a condizioni non accettabili per il mio modo di vedere il lavoro e i rapporti con i colleghi [leggasi "mi hanno spesso proposto di inculare qualcuno..."]

- se ha persone sotto sono incapaci demotivati tiratardi : io sono il primo dei demotivati tiratardi e faccio questo con assoluta consapevolezza

- se non ci fosse lui l'azienda non andrebbe avanti : l'azienda in cui lavoro è una struttura semi-privata con fortissime entrature a livello politico; andrebbe avanti anche se non ci lavorassi io, i miei colleghi, i dirigenti tutti e non ultimo il portiere in quanto è un entità puramente parassitaria che ingoia finanziamenti pubblici e soldi di privati cittadini ed emette pezzi di carta straccia. Non andrebbe avanti se non ci fossero le fotocopiatrici.

- l'azienda è guidata da imbecilli : anche questo è da correggere, è piuttosto una portaerei guidata da un solo scaltro individuo - vedasi sopra - affiancato al comando da una corte di eunuchi e casalinghe strapagate e purtuttavia frustrate.

Saluti

L'imprenditore ha detto...

si ma come dici tu è una cosa politica.

non una azienda che vive di mercato.

sono due situazioni con logiche completamente diverse