sabato 18 novembre 2006

E' lui

Superciuk è il mitico personaggio che rubava ai poveri per dare ai ricchi.


E' questione di numeri, si guadagna di più a prendere 1 euro ai milioni di poveri che 10 o 100 euro a pochi ricchi.
Ecco perché la finanziaria, pur nascondendoli in mille rivoli prende un sacco di soldi a tutti per poi distribuirli agli amici.

Ad esempio 210 milioni per la creazione di un osservatorio nazionale della Famiglia, l'osservatorio per il contrasto alla pedofilia, l'osservatorio per l'infanzia, diffondere le nuove pratiche degli enti locali e sostenere le adozioni internazionali. Se qualcuno mi spiega bene a cosa servono i 210 milioni se non a pagare qualche nuova consulenza e poltroncina gli sarò grato.
Personalmente poi mi piacerebbe che ogni tanto si adottasse anche qualche povero bambino abbandonato italiano, ma adesso (Madonna docet) è di moda l'adozione etnica che fa fine.

Poi tornano i bonus per il digitale. Ma non era il forte interesse di Berlusconi che l'aveva fatto fare l'incentivo al digitale?

Nuovi Autovelox (tanto per restare in tema auto come prima).
Ecc ecc.

Parlando con persone di Bologna si sono offese dicendo "il vostro concittadino". La risposta è stata "va che quel testa quadra lì è di Reggio Emilia non lo vedi?"

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Io abito a Modena, cmq l'hanno votato anche i bolognesi, sennò non era al governo se non prendeva i voti nella sua regione roccaforte!!!
Altra cosa, su come sono stati spesi i soldi hai ragione, cmq ai 210 milioni di euro devi aggiungerne altri 62 milioni per il terremoto in irpinia. Per chi non lo sapesse, il terremoto in irpinia c'è stato nel 1980 e l'irpinia si trova in Campania, vi posso garantire che ormai i soldi non servono nient'altro ai responsabili delle amministrazioni locali per mettersi a posto le loro belle ville sul Vesuvio o a bordo spiaggia. Mentre i poveri Napoletani colpiti veramente dal terremoto vivono ancora nelle baracche, perché come dicono le amministrazioni locali: "i soldi non sono sufficienti, prendetevela col governo!"

LL ha detto...

anonimo, hai nominato il terremoto in irpinia (è sull'appennino -av-, napoli è lontano) e siccome mia madre è di nusco, paese molto molto colpito posso dire ke:

a nusco dove il signor de mita ciriaco ha una mega-villa la popolazione tutta ha ricevuto un mare di soldi. laddove c'era un pollaio o una stalla è stata tirata sù una casona tutta nuova con i soldi pubblici (miei nonni compresi). in paese e da e per nusco sono stata fatte passeggiatone, megastrade, ponti, sopraelevate, opere veramente faraonike di cui ovviamente quasi nessuno usufruisce. quel ke si dice "caddetrali nel deserto".

nei paesi limitrofi invece... invece le cose vanno male.
a montella ad esempio dove risiede una mia zia vivono ancora nei container (faccio presente ke sono paesi ke si trovano a quote elevate, freddissimo è l'inverno, caldissima l'estate).
a sant'angelo dei lombardi in certe zone il terremoto sembra venuto ieri, se n'è occupata di recente anke striscia se nn sbaglio.

ognuno poi trae le conclusioni ke ritiene più opportune

Forex ha detto...

pensare che l'italia ha un debito di 3 nilioni di miliardi di vecchie lire...quindi un debito procapite di 25 milaeuro!

Col prossimo aumento dei tassi d'interesse della bce ovviamente il debito aumenterà! :D

Se al posto d'investire i pochi soldi in circolazione li sprechiamo non ne usciremo mai!

Credo che in proporzione siamo più indebitati noi che gli usa! :D