martedì 5 dicembre 2006

Dico non dico

Sempre dal documento Confindustria:
Mobilità lunga

L’articolo 18, comma 696, prevede il ricorso alla mobilità lunga nel limite complessivo di 6.000 unità, anche con riguardo a processi di riorganizzazione, ristrutturazione, conversione, crisi o modifica degli assetti societari aziendali, anche al fine di evitare il ricorso alla cassa integrazione guadagni straordinaria, a favore di imprese o gruppi di imprese i cui piani di gestione delle eccedenze occupazionali siano oggetto di esame presso il Ministero del lavoro nel periodo decorrente dal 1° gennaio 2007 al 28 febbraio 2007.

Il ricorso alla mobilità lunga riguarda i lavoratori collocati in mobilità entro il 31 dicembre 2007.

Viene stabilito che alle imprese sottoposte alle procedure di amministrazione straordinaria e di ristrutturazione industriale, rispettivamente ai sensi del decreto legislativo n. 270/1999 e della legge n. 39/2004, sono riservate 1.000 delle 6.000 unità previste.

E’ altresì previsto che gli oneri connessi alla permanenza dei lavoratori nella mobilità lunga, ivi compresi quelli relativi alla contribuzione figurativa, sono posti a carico delle imprese per i periodi che eccedono la mobilità ordinaria.

Sono stanziate risorse per un ammontare di 2 mln € per il 2007, 59 mln € per il 2008 e 140 mln € a decorrere dal 2009.

Qualcuno ha per caso letto la parola FIAT? ;-) Almeno sappiamo quanto ci costano.

3 commenti:

iceman ha detto...

Se la FIAT deve licenziare tutta sta gente adesso che va bene, vorrei sapere prima sta gente cosa faceva all'interno dell'azienda!!!
In ogni caso anche lei deve pagare lo scotto delle scelte del vecchio avvocato, che per avere commesse statali o farsi regalare l'alfa romeo ha promesso non solo di non licenziare nessuno, ma addirittura di assumere della gente... per poi scoprire una cosa che qualsiasi persona conosce da tempo, porto un semplice esempio:
se mettiamo una persona a rispondere al telefono, siamo sicuri che questa risponderà sempre, a meno che non sia andata in bagno;
se mettiamo due persone a rispondere al telefono, inizia a capitare che magari si perda qualche telefonata perché non si mettono d'accordo su chi deve alzare l'unico telefono presente;
se mettiamo 10 persone a rispondere all'unico telefono presente, state pur tranquilli che non risponde mai nessuno, e se il capo-ufficio prova a chiedere spiegazioni, state pur tranquilli che la colpa non è di nessuno, sapete com'è quando sono tutti colpevoli, non esiste la colpa (vedi calciopoli 2006!!!).

ARcadi ha detto...

mamma mia a che punto siamo arrivati. La maggior parte delle aziende annaspa per arrivare a fine mese e pagare i debiti onde evitare i fermi amministrativi e quant'altro, i dipendenti sguazzano inscuse "bertinottiane" legittime in quanto non li puoi licenziare manco se scende Gesù Bambino dal cielo e Loro, i capoccia, Salvano FIAT, ALITALIA e cavoli. io ci vedo Guerra civile fra un pò, non si rendono conto che i veri ammortizzatori sociali, noi, stiamo per incazzarci sul serio

iceman ha detto...

Oddio, definirsi ammortizzatori sociali è un po' troppo...
lo so che in alcune aziende c'è gente che andrebbe lasciata a casa, ma da quel che ho visto, a parte qualche rarissimo caso è sempre gente che è rimasta delusa da un sistema azienda NON meritocratico, e se non ci sono possibilità di crescita, e quindi maggior stipendio, non esiste che uno si sbatte... ovviamente questi concetti in FIAT e Alitalia sono portati alle stellle!