venerdì 6 ottobre 2006

Fatturato, guadagni e flussi

L'errore tipico del "nuovo imprenditore" o del dipendente?

Scambiare Fatturato, guadagni e flussi.

Fatturato: un artigiano che fattura 20.000 Euro probabilmente ci perde (a meno che non sia solo ed esclusivamente mano d'opera senza particolari attrezzature). E probabilmente deve lo stesso pagare le tasse per gli studi di settore. Eppure 20.000 euro sarebbero uno stipendio normale.

Guadagni: i guadagni sono dati dal fatturato meno le spese e capita che le spese siano più del fatturato, pertanto si perde. Quindi please, cari dipendenti, non confondete i 100 euro che l'idraulico prende con il suo guadagno. Quello è il suo fatturato IVA compresa (togliere il 20%) se è onesto, o il suo nero lordo se è disonesto.Poi ha le spese.

Flussi: si può guadagnare benissimo e scoprire di essere indebitati come pazzi, e più fatturi, più guadagni e più ti indebiti.
Poi scopri che i tuoi soldi li hanno i clienti (che non ti hanno pagato), lo stato (che vuole le imposte anticipate) ecc ecc


Errore tipico: prelevi l'incasso come se fosse il guadagno!
Poi devi pagare i fornitori e non hai i soldi.
Poi devi pagare le tasse, le bollette, gli affitti ecc e non hai i soldi.
Sembra stupido ma sapete quanti ne sono saltati in aria così?

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Ti dò ragione, molti artigiani sono finiti con le gambe all'aria proprio per questo motivo.

Zener1992 ha detto...

ed io ti rubo il post: con citazione ma te lo rubo.

L'imprenditore ha detto...

Invio regolare fattura ;-)

Anonimo ha detto...

anche molti industriali.

Zener1992 ha detto...

Fattura?
ti ho detto che lo rubavo!:)

Anonimo ha detto...

Se molti industriali sono finiti a gambe all'aria perchè confondevano fatturato con il ricavo è perchè erano contadini arricchiti, per loro non provo pena, mi dispiace invece per gli artigiani che non hanno i mezzi per avere un responsabile finanziario...

Anonimo ha detto...

Vangelo...

Saluti
Omar

LL ha detto...

"contadini arricchiti"


cosa intendi dire "carissimo genio"?


LL

L'imprenditore ha detto...

Se un industriale salta all'aria perchè scambia fatturato-guadagno-flussi è meglio, ha sbagliato mestiere.

@LL
Mi spaice, purtroppo molti che hanno studiato credono che degni di rispetto siano solo i laureati (e io non lo sono per la cronaca) e vedono nel contadino l'apoteosi dell'ignorante (economicamente, credo e spero).
Poi vanno da un contadino a prendere il verbo perchè è bravissimo a vedere l'andamento dei mercati ;-) ma forse non sanno che è un contadino.
Non ti curar di loro ma guarda e passa.

@anonimo
L'ho detto tempo fa, credo, oggi anche la più piccola attività richiede capacità minime di marketing e finanza. E guarda che di direttori finanziari anche nell'industria ce n'è in giro pochini, nel 90% dei casi la segretaria (l'unica) fra una bolla, una telefonata ad un fornitore, l'andare a far la spesa per la moglie del padrone e altre amenità dà un'occhiata a "quanto abbiamo oggi in banca".
Se va di lusso con l'home banking.

Anonimo ha detto...

mi rimetto al vostro consiglio, vorrei avviare una piccola attività di commercio al dettaglio di oggettistica, piccoli complementi arredo e accessori per la tavola. dato il momento storico, vi sembra una follia?

L'imprenditore ha detto...

Il business plan è un pò "scarso" ;-)

Dove? Franchising o indipendente? Concorrenza (fioristi e pasticceri compresi)?
Dove la tua offerta si differenzia e caratterizza?
Soldi tuoi o in prestito?
Tempo per il ritorno dell'investimento?
ecc ecc