giovedì 26 ottobre 2006

Si dice

Si dice a Roma che Massimo Baffetto D'Alema stia manovrando per far cadere Prodi.
Non potendo per l'ennesima volta sostituirlo la bella pensata è di metterci un redivivo Dini.

Problema: Napolitano se cade il governo vuole andare ad elezioni e non nominare un sostituto. E lorsignori perderebbero la pensione.

2 commenti:

Marco ha detto...

potremmo scommettere che la staffetta passerà il testimone qualche giorno dopo la metà legislatura (se non sbaglio è il termine a partir dal quale gli eletti maturano il diritto all'indennità), ma tutto dipende alla posta in gioco, chessò, una revisione dei bipartizan "rimborsi" elettorali.
(chissà perchè le peggiori sconcezze le ammantano di un alone anglosassone, cos'è, mktg lesson #1? the pen is on the table...)

FB ha detto...

A mio modesto avviso al compagno Napolitano un cambio di staffetta potrebbe pure andare bene: è un uomo di partito tutto d'un pezzo, del resto. Dipenderà tutto dal come gli verrà presentato il "pacchetto", chè l'importante è che tutto sembri democratico e popolare a sufficienza.