mercoledì 11 ottobre 2006

Lampeggiante blu

Qui dalla lontana provincia dell'impero (ma anche a Milano) il discorso auto blu sembra sempre demagogia quando se ne parla.

Poi stai un paio di giorni nella Capitale e capisci che un'auto con il suo bel lampeggiante blu non si nega a nessuno.
E capisci perché uno vuol fare il politico: per non essere bloccato nel traffico bestiale di Roma e superare tutti grazie al lampeggiante.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Parlando di privilegi, sto perdendo le mie notti per un incidente per fortuna non grave per l'incidentato (un dito del piede rotto per una segretria che ha inciampato con le infradito), ma rivelatosi terribile per me. Oggi sento alla televisione della moglie di Pessotto e delle sue dichiarazioni sull'incidente del marito. Io non mi permetto di entrare nel personale e nel privato di nessuno, però mi chiedo una cosa: ma la magistratura di torino perchè non indaga sulla sicurezza della sede della società dove c'è stato l'episodio di Pessotto? Io non ne ho mai letto nulla, anzi i giornali hanno riportato che l'indagine è stata archiviata. Ora era o non era un luogo di lavoro? Era Pessotto lì per lavoro? Perchè per il mio caso tra ASL, Ispettorati etc. non riesco ad uscire da una situazione assurda, mentre in quel caso non si è neppure indagato?

L'imprenditore ha detto...

metti una policy aziendale che vieta le infradito in azienda, anzi metti le scarpe di sicurezza anche alle segretarie (sai come sono contente?)
Comunque essendo raba delicata se vuoi usa la mial.
Ciao