lunedì 23 ottobre 2006

Meno male

Qualcuno a cui piace la finanziaria c'è.
E lo scrive sul giornale della Fiat.

Barbara Spinelli è la compagna di Padoa Schioppa (via Dogospia).

Chissà se si è fatta spiegare la finanziaria la sera prima di addormentarsi o la mattina a colazione.
In compenso essendo pubblicato sulla Stampa magari rivedranno gli incentivi Euro 4.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Io devo essere sincero, all'inizio pensavo che questa finanziaria ripianasse alcune ingiustizie (come il bollo), ma da quando S&P e Fitch ci hanno declassato, ora sono cazzi!!! Non la penso più così!!!

Cmq io sono convinto che bisognerebbe fare come in Germania, quando alla fine degli anni '90 hanno visto il pil non crescere più e le entrate fiscali diminuire a causa delle chiusure delle fabbriche che si trasferivano fuori dalla Germania.
Sapete cosa hanno fatto (invece che aumentare le tasse), hanno legalizzato la prostituzione (nel 2000), ottenendo molti effetti positivi:
1) più pulizia per le strade;
2) i giovani laureati in medicina o i neo-infermieri mensilmente devono andare a fare i controlli sanitari su queste ragazze e così hanno un lavoro per fare esperienza;
3) nuove entrate tributarie senza aumentare le tasse grazie all'aumento del pil che prima non c'era, o meglio era sommerso;
4) vecchi quartieri malfati e semi-disabitati che hanno un nuovo splendore (riassetto urbano);
5) altri soldi per le pensioni;
Vi sembra poco?
E sapete cosa ha fatto la Germania con questi soldi in più? Una parte se la sono intascata i politici, ma la maggior parte l'hanno ridistribuita ai tedeschi con servizi migliori o meno tasse.

Poi vi dico l'ultima manovra decisa dal governo tedesco, visto che le aziende hanno spostato la produzione e molti tedeschi stanno percependo gli ammortizzatori sociali e sta cosa non può continuare in eterno (come in Italia).
La manovra nasce dall'idea su come contrastare la dipendenza dal petrolio e diminuire l'inquinamento con un elevato costo sociale a livello ospedaliero. Perfetto il governo tedesco ha deciso di:
1) espropriare i siti industriali in disuso perchè chiusi, pagando il valore agli industriali che si sono trasferiti all'estero;
2) smantellare e riciclare il più possibile (utilizzando gli stessi operai che prima lavoravano in quella fabbrica;
3) bonificare il terreno;
4) quei terreni diverrano campi per la coltivazione di bio-diesel o bio-etanolo come combustibile per autovetture;
5) aprire alcune distillerie per poter trasformare quei prodotti in carburante.
Pensate a quanti piccioni con una fava sta raccogliendo la Germania da qui al 2010 quando questi investimenti inzieranno a rendere!!!
Avranno meno inquinamento (quindi i tedeschi si ammaleranno meno), meno disoccupati (con tutto quello che comporta), gli arabi li mandano a quel paese perchè non hanno bisogno del loro petrolio.

E la nostra classe politica, di destra o di sinistra che siano, che idee hanno?
Per caso sui giornali avete mai letto di queste cose?

L'imprenditore ha detto...

Occorre pensare al futuro ed in grande.
Qui si pensa a quello che si riesce ad inaugurare mentre si è in carica.

E sulle aree dismesse, lasciamo perdere, qui da noi invece che l'occasione per riqualificare intere aree sono l'occasione per fare speculazione e favorire gli amici e i furbetti.

Marco ha detto...

basterebbe copiare quel che han fatto altri almeno dieci diconsi dieci anni fa.

da noi non si fa ricerca? i nostri laureati nonn trovan posti di lavoro confacenti?

aticolo unico.
per vent'anni le imprese extra CE che verranno a fare ricerca di base o applicata in italia saranno esentasse.

una cosa analoga la fecero in quebec considerata zona economicamente depressa e fiorirono in pochi mesi i laboratori di R&D delle software house USA.
la nuova frontiera della ricerca scientifica oggi è il far east, vogliamo murarci vivi nel medioevo o preferiamo riprendere non dico la leadership, ma almeno l'ultimo vagone del treno?
oggi quelle aziende sono già esentasse per l'italico fisco, ma la conoscenza si sposta laggiù e la nostra migliore intelligenza pure. quando queste menti vorranno trarre profitto e ricchezza dalle loro scoperte lo faranno là o qui?
se manco seminiamo cosa mai vogliamo raccogliere in futuro?

marco s. ha detto...

scusate, da ignorante, non sarebbe ora di tornare MASSICCIAMENTE al nucleare (civile, si intende...)?

tantopiù che - non essendo (ancora) un paese mussulmano - potremmo farlo senza il pericolo di essere minacciati di un attacco nucleare (militare, si intende...) ;-)))

marco s.